Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla vita privata di Stefania Casini, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video. Ma per gli altri, non è intelligente andare dietro alla novità dimenticandosi i fondamentali di queste elezioni ». Alle politiche del 2001 Casini è uno dei leader della Casa delle libertà. Durante gli Anni '80 diventa il braccio destro di Arnaldo Forlani. Mi dispiace molto per Letta, ha fatto un ottimo servizio al nostro Paese e lo ha rappresentato degnamente. Il 29 dicembre Casini partecipa alla fondazione della lista Civica Popolare assieme ai Centristi per l’Europa, Alternativa Popolare di Beatrice Lorenzin, Unione per il Trentino di Lorenzo Dellai, L’Italia è Popolare di Giuseppe De Mita e l’Italia dei Valori di Ignazio Messina. Percorriamo insieme la storia di uno dei precursori della stampa moderna, Chi è Nicolas Cage? A gennaio 2002 visita diversi Paesi dell'America Latina, accreditandosi come politico autorevole ed equilibrato. In un’intervista rilasciata presso il quotidiano “Libero”, Pier Ferdinando Casini ha dichiarato di apprezzare molto esteticamente Mara Carfagna e che lei e Maria Elena Boschi pagano politicamente il prezzo della loro bellezza. Nel corso della legislatura si consuma la rottura con Mastella, che abbandona il Polo delle libertà per il centrosinistra. Nelle elezioni politiche del 1994 il Ccd entra nella coalizione di centro destra, guidata da Forza Italia e dal suo leader Silvio Berlusconi. ho tolto il commento sulla vita privata di casini: perchè oltre ad esser stato rpeso paro paro dal sito di rainews24il commento è di parte e pure abbastanza bakkettone. Secondo Casini ormai il sogno di dar vita a un polo autonomo di centro è tramontato per effetto dell’entrata in scena del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che ha occupato politicamente ed elettoralmente tutti gli spazi alternativi disponibili. Casini è Presidente dei giovani Democratici Cristiani e membro della Direzione Nazionale della DC dal 1987, dirigente del dipartimento studi, propaganda e stampa dello scudocrociato. Dal febbraio 1997 fa parte della Commissione parlamentare per le riforme costituzionali e dal luglio 1998 della III Commissione permanente Esteri. Le incrinature nel rapporto tra UDC e CdL si manifestano con evidenza il 2 dicembre 2006, quando i partiti del centrodestra, uniti nell’opposizione al Governo Prodi II, organizzano tuttavia due manifestazioni in città diverse: Berlusconi, Fini e Bossi guidano il corteo che sfila a Roma, mentre Casini e gli altri dirigenti dell’UDC (escluso Giovanardi, che va a Roma), parlano a Palermo. Dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Classico “Luigi Galvani”, si laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Bologna, entrando nel contempo a far parte del direttivo nazionale giovanile della Democrazia Cristiana. Dal punto di vista politico, anche a detta di alcuni colleghi di opposto schieramento, Casini sembra interpretare il ruolo istituzionale in modo impeccabile. A due anni dall’ex relazione, durante un viaggio all’estero, il leader centrista ha conosciuto la nuova compagna (una giovane di origini colombiane che ricorda nei tratti Mara Carfagna) con lei ha trascorso le ferie presentandola agli amici come la fidanzata ufficiale. Contestando il “finto bipartitismo” e praticando in Parlamento un'”opposizione repubblicana”, Casini e l’UDC hanno votato i singoli provvedimenti valutandoli di volta in volta. Informatico statunitense, fondatore di Apple Inc. Informatico inglese, inventore del World Wide Web. • Con la vittoria dello schieramento di centro-destra Casini viene eletto presidente della Camera dei deputati il giorno 31 maggio: è il più giovane presidente nella storia della Repubblica dopo Irene Pivetti eletta nel 1994. Casini è Presidente dei giovani Democratici Cristiani e membro della Direzione Nazionale della DC dal 1987, dirigente del dipartimento studi, propaganda e stampa dello scudocrociato. Il 16 dicembre 2016, insieme a Gianpiero D’Alia, fonda un nuovo soggetto, Centristi per l’Italia, con il quale, a differenza del suo ex partito, rimane in Area Popolare a sostegno del governo Gentiloni. L’11 gennaio 2017 Centristi per l’Italia cambia nome in Centristi per l’Europa. A seguito della polemica per la candidatura di Cuffaro, successivamente condannato a 7 anni di reclusione per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra e rivelazione di segreto istruttorio, Casini si assunse in diretta televisiva la responsabilità politica per la candidatura. Casini viene candidato a premier ottenendo il 5,6% facendo eleggere 36 deputati e 3 senatori. Durante il III Congresso dell’UDC che si è svolto a Roma dal 13 al 15 aprile 2007 Casini ha chiesto esplicitamente ai delegati di consolidare la linea perseguita dal partito negli ultimi tempi, a guida di Casini e Cesa, dichiarandosi indipendenti dalla Casa delle Libertà e di intraprendere iniziative autonome nell’opposizione al centro-sinistra; contrapponendosi così a Carlo Giovanardi il quale ha chiesto una riapertura del dialogo con la CdL in nom… La linea di Casini è risultata la più convincente tanto che Cesa è stato riconfermato segretario con l’86% dei delegati, mentre Giovanardi riceve il 14%. A Santoro, Pierferdinando rispose che in caso di colpevolezza di Vasavasa (da lui sempre difeso) ne avreb Se … Domenica 9 settembre 2007, all’indomani della manifestazione del V-Day, la definisce come «la più grande delle mistificazioni», una manifestazione «di cui dovremmo tutti vergognarci» e accusa i manifestanti – che avevano espresso dissenso nei confronti della Legge 30 – di aver attaccato la memoria del giuslavorista Marco Biagi ucciso nel 2002 dalle Nuove Brigate Rosse. Dopo la condanna definitiva di Cuffaro, Casini dovrebbe, per pudore, ritirarsi a vita privata. Durante gli Anni ’80 diventa il braccio destro di Arnaldo Forlani. - Uomo politico italiano (n. Bologna 1955). Non credo che Berlusconi alla fine voterà no al Mes". Casini -s- , Pier Ferdinando. Nelle conclusioni, Casini definisce l’UDC non come il fine, ma come il mezzo per la costruzione di un partito dei moderati che abbia come riferimento il PPE, confermando le posizioni del partito sull’azione parlamentare e sulla distinzione rispetto agli altri partiti del centro-destra. Il 27 settembre 2017 con 21 voti su 40 viene eletto Presidente della Commissione d’inchiesta sulle banche; nel contempo si dimette dalla Presidenza della Commissione Esteri. Percorriamo i fasti del celebre attore statunitense, Elezioni comunali 2019 in Campania: quando e dove si vota? Nato a Bologna il 3 dicembre 1955, Pier Ferdinando Casini dopo aver ottenuto la laurea in Giurisprudenza, inizia la sua carriera nel mondo del lavoro. Mi spiega perché ogni volta che qualcuno vuole inserire (a di martedì) il discorso del grande scandalo dei medici di medicina generale che hanno...   Leggi di più, Biografieonline.it © 2003-2020 • La riproduzione dei testi è consentita citando la fonte secondo la Licenza Creative Commons L'ONU annulla la decisione secondo cui il Sionismo equivale al razzismo. Mi piacerebbe dare il giusto merito ad un ITALIANO per l'invenzione della lampadina,...   Leggi di più, Egr. A febbraio del 2014, pur proseguendo l’appoggio dell’UdC al Governo di larghe intese presieduto da Letta, Casini annuncia l’intenzione di riallacciare l’alleanza politica con il centrodestra, nelle due componenti della rinata Forza Italia, guidata da Silvio Berlusconi e del Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano. Analisi di uno scherzo che può trasformarsi in problema, Risultati elezioni europee 2019: Movimento 5 Stelle ancora primo partito in Campania, Esplosione a Terzigno, il boato è arrivato fino a Boscoreale, Elezioni comunali 2019 in Regione Campania: liste, candidati e risultati in diretta. Casini è un fiume in piena e si scaglia contro le sardine: «Le Sardine fanno le Sardine, agiscono per i loro interessi e le loro battaglie. Alle politiche del 2001 Casini è uno dei leader della Casa delle libertà. Sito di Pier Ferdinando Casini leader dei Centristi per l'Europa. Dopo la condanna definitiva di Cuffaro, Casini dovrebbe, per pudore, ritirarsi a vita privata. Nel corso della legislatura si consuma la rottura con Mastella, che abbandona il Polo delle libertà per il centrosinistra. Pier Ferdinando Casini ha due matrimoni alle spalle. Da lei ha avuto due figlie, Benedetta e Carolina. “La politica è una metafora della vita, non c’è mai nessuno che vince o perde sempre”, dice Pier Ferdinando Casini. Le città interessate, Cos’è la Samara Challenge? Nato a Bologna il 3 dicembre 1955, Pier Ferdinando Casini dopo aver ottenuto la laurea in Giurisprudenza, inizia la sua carriera nel mondo del lavoro. In prime nozze sposa Roberta Lubich, dalla quale ha avuto due figlie, Benedetta e Maria Carolina. Nell’ottobre 1992 nel tentativo di salvare la DC travolta nell’inchiesta di Tangentopoli, Forlani cede la segreteria del partito a Mino Martinazzoli, ma nel gennaio 1994 il partito scompare definitivamente e dalle sue ceneri nascono due nuove formazioni: il Ppi, guidato sempre da Martinazzoli, e il Ccd (Centro Cristiano Democratico) fondato da Clemente Mastella e da Pier Ferdinando Casini, e di cui quest’ultimo sarà prima Segretario, poi Presidente. Avviene il cosiddetto "Boston Tea Party": per protestare contro le tassazioni imposte dal governo britannico, vengono distrutte molte ceste di tè. Secondo Casini ormai il sogno di dar vita a un polo autonomo di centro è tramontato per effetto dell’entrata in scena del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che ha occupato politicamente ed elettoralmente tutti gli spazi alternativi Giovanissimo comincia la sua attività politica nella Democrazia Cristiana. Con il progetto della Costituente di Centro (di cui Pier Ferdinando Casini è uno dei promotori) l’Unione di Centro, contando sull’apporto di movimenti come la Rosa Bianca, i Circoli Liberal e rivolgendosi anche ai mondi dell’associazionismo civile e sociale – intende proporre un rilancio e un riscatto della politica con l’obiettivo di dar vita a un nuovo soggetto politico popolare e liberale, fondato sui valori che hanno generato la civiltà europea e in grado di raccogliere tutti i moderati italiani e gli “scontenti” dei due principali schieramenti. Il motivo di tale atto è la decisione dell’UdC di non aderire ai comitati per il sì per il referendum costituzionale del dicembre 2016. Giovanissimo comincia la sua attività politica nella Democrazia Cristiana. Nasce così una nuova alleanza con la cosiddetta “Rosa Bianca” e i Circoli Liberal. Durante il III Congresso dell’UDC che si è svolto a Roma dal 13 al 15 aprile 2007 Casini ha chiesto esplicitamente ai delegati di consolidare la linea perseguita dal partito negli ultimi tempi, a guida di Casini e Cesa, dichiarandosi indipendenti dalla Casa delle Libertà e di intraprendere iniziative autonome nell’opposizione al centro-sinistra; contrapponendosi così a Carlo Giovanardi il quale ha chiesto una riapertura del dialogo con la CdL in nome del comune essere alternativi alla sinistra e di avviare un percorso di alleanza e collaborazione con tutti i soggetti che aderiscono al Partito Popolare Europeo e si richiamano all’area politica di centro. E’ stato Presidente della Camera nella XIV Legislatura. Con l'attacco di tre armate tedesche inizia la Battaglia delle Ardenne. Casini fa parlare di sé anche nella cronache rosa. Già deputato dalla nona legislatura, alle elezioni del 1996 si presenta alleato con il Cdu di Rocco Buttiglione. Le elezioni del 2006 vedono l'Italia spaccata in due, e il centro-sinistra va al governo per pochi voti. Casini è eletto capogruppo dell’Unione di Centro alla Camera dei deputati, incarico che manterrà fino al 26 aprile 2012 quando gli subentra il vice capogruppo vicario Gian Luca Galletti. Alle elezioni politiche del 2013 Casini si candida al Senato della Repubblica nella coalizione denominata Con Monti per l’Italia, nella quale confluiscono anche gli esponenti dell’UdC. Giornalista pubblicista dal 2016, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Il 2 agosto 2018 viene eletto all’unanimità Presidente dell’Interparlamentare italiana, organismo bicamerale che aderisce all’Organizzazione mondiale dei Parlamenti (IPU-UIP). Oliver Cromwell diventa Lord Protettore di Inghilterra, Scozia e Irlanda. La cosa suscitava chiacchiericci soprattutto perché tra i due c’erano vent’anni di differenza. Con la vittoria dello schieramento di centro-destra Casini viene eletto presidente della Camera dei deputati il giorno 31 maggio: è il più giovane presidente nella storia della Repubblica dopo Irene Pivetti eletta nel 1994. Il 7 maggio 2013 Casini viene eletto Presidente della Commissione Esteri del Senato. "Da dicci di lungo corso e avendo ottenuto l'elezione parlamentare in quasi tutti i partiti, Casini - è questo il ragionamento - sa bene che un'occasione del genere capita una volta nella vita. Nel 1998, Casini e la Lubich si sono separati. Nel frattempo, però, Casini con l’UdC e il gruppo Per l’Italia concede il voto di fiducia anche al governo Renzi che conserva la stessa maggioranza del precedente governo Letta (tenendo conto della scissione tra Forza Italia, che ha lasciato la maggioranza, e Nuovo Centrodestra, che vi è rimasto). Scheda di attività di Pier Ferdinando CASINI nella XVIII Legislatura (dal 23 marzo 2018) accessibilità ... Senatori a vita Per regione di elezione Variazioni nella composizione del Senato Riepilogo delle votazioni in … Ho sempre rispettato le regole, per curare mia sorella maggiore in famiglia...   Leggi di più, Gentile dott. Tutti i dettagli correlati all’uomo che rese grande la Lazio, Chi è Johann Gutenberg? A gennaio 2002 visita diversi Paesi dell’America Latina, accreditandosi come politico autorevole ed equilibrato. E’ stato presidente del Centro Cristiano Democratico. Con una lettera indirizzata al Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini il 30 marzo 2012, Pier Ferdinando Casini, primo fra tutti, rinuncia ad ogni beneficio connesso allo status di ex Presidente della Camera. Nella XVII legislatura è stato Presidente della Commissione d’inchiesta sulle banche. O. J. Simpson diventa il primo giocatore della NFL a correre per 2.000 iarde in una stagione. All’interno del governo Renzi l’UdC ottiene il Ministero dell’Ambiente, assegnato a Gian Luca Galletti. Dal punto di vista politico, anche a detta di alcuni colleghi di opposto schieramento, Casini sembra interpretare il ruolo istituzionale in modo impeccabile. La lista appoggia il Partito Democratico di Matteo Renzi in vista delle elezioni politiche di marzo 2018 e Casini è il candidato della coalizione all’uninominale di Bologna: vince con il 34,93% (69.991 voti contro i 53.997 del centro-destra) e si iscrive al gruppo Per le Autonomie essendo l’unico eletto del suo partito al Senato. Primogenito di Tommaso Casini, docente di Lettere e dirigente locale della DC, e di Mirella Vai, bibliotecaria al Provveditorato, ha due sorelle e un fratello. non capisco a scandalizzarsi xkè tra i due ci sono 20 anni di In occasione delle elezioni europee del 2019 Casini dichiara il suo sostegno al Partito Democratico, auspicando però la formazione di un nuovo grande partito di centro. Pier Ferdinando Casini (Bologna, 3 dicembre 1955) è un politico italiano. In occasione delle elezioni parlamentari del 2008, Casini rompe definitivamente con la Casa delle Libertà di Berlusconi. John Gotti diventa capo della potente Famiglia Gambino, dopo l'assassinio - da lui organizzato - a New York dei boss della mafia Paul Castellano e Thomas Bilotti. Anche i gruppi parlamentari si separano e gli eletti dell’UdC vanno a confluire nel nuovo soggetto denominato Per l’Italia insieme ad alcuni ex montiani, come il ministro della Difesa Mario Mauro e Lorenzo Dellai. Nelle cronache politiche viene talvolta definito “ciampista”, per la sintonia con gli appelli al dialogo tra le parti politiche lanciati dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Già deputato dalla nona legislatura, alle elezioni del 1996 si presenta alleato con il Cdu di Rocco Buttiglione. Ad oggi il rapporto con la misteriosa bruna è gestito nella massima riservatezza. [Sulla fine del governo Letta, 14 febbraio 2014], Arnaldo Forlani Tangentopoli Clemente Mastella Berlusconi Repubblica Irene Pivetti Carlo Azeglio Ciampi Politica, Buongiorno, ieri sera ho guardato una parte della sua trasmissione, mentre si parlava degli assembramenti per lo shopping, lei ha accennato come una delle...   Leggi di più, Buongiorno ministro, Sono una mamma e nonna da poco disperata e amareggiata. Le elezioni politiche del 2013 hanno costituito per l’UdC una pesante sconfitta, con la rappresentanza parlamentare ridotta a 10 deputati e 3 senatori (compresi gli eletti all’Estero) e schiacciata dalla preponderanza della Scelta Civica di Monti con il quale vengono formati gruppi unitari sia alla Camera che al Senato. Biografie in PDF GRATIS Per me, come per tanti altri - prosegue - è stato un amico buono e leale, nei momenti di successi politici ed anche nelle fasi difficili della mia vita. Nell'ottobre 1992 nel tentativo di salvare la DC travolta nell'inchiesta di Tangentopoli, Forlani cede la segreteria del partito a Mino Martinazzoli, ma nel gennaio 1994 il partito scompare definitivamente e dalle sue ceneri nascono due nuove formazioni: il Ppi, guidato sempre da Martinazzoli, e il Ccd (Centro Cristiano Democratico) fondato da Clemente Mastella e da Pier Ferdinando Casini, e di cui quest'ultimo sarà prima Segretario, poi Presidente. Nonostante l’insistenza con cui il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi cerca di convincerlo a rientrare nella maggioranza di centrodestra, Casini rimane fermo nell’opposizione al Governo considerando ormai conclusa la stagione politica di Berlusconi. I medici di famiglia hanno i protocolli ed hanno fatto un lavoro immane in questo periodo, infatti i ricoveri hanno...   Leggi di più, Egr. Per questo Casini decide di non partecipare al Consiglio nazionale del partito convocato subito dopo il voto per esaminare i risultati elettorali, al fine di consentire maggiore libertà a tutti i dirigenti nell’esprimere le proprie valutazioni. Le elezioni del 2006 vedono l’Italia spaccata in due, e il centro-sinistra va al governo per pochi voti. Mi dispiace molto per Letta, ha fatto un ottimo servizio al nostro Paese e lo ha rappresentato degnamente. Dico ai tecnici di evitare di togliere il microfono, sembra che facciate voi la censura», ha tuonato Pier Ferdinando Casini non appena è stato riattivato (manualmente) il suo audio. Sono convinto che in panchina ci rimarrà poco perché l’Italia di una persona seria, per bene e capace come lui ha bisogno. Tutto legittimo. Casini, senza ricoprire più alcuna carica né istituzionale, né di partito, continua in Senato a impegnarsi nell’affrontare le questioni politiche via via all’ordine del giorno, come l’elezione del Presidente del Senato prima e poi di quello della Repubblica e infine nella formazione del Governo Letta, che ottiene l’appoggio di Scelta Civica e dell’UdC, la quale entra anche a far parte della compagine ministeriale con Gianpiero D’Alia che diventa Ministro della Pubblica Amministrazione e Gian Luca Galletti Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione. Consigliere comunale di Bologna dal 1980, dal 1983 al 2013 è stato deputato della Repubblica italiana. Ci impegniamo costantemente per la precisione e la correttezza delle informazioni. Nonostante l’esito del voto che, nelle politiche del 2008, ha drasticamente ridotto la rappresentanza di tanti partiti, l’Unione di Centro ha confermato la sua presenza in Parlamento con oltre 2 milioni e mezzo di voti. Nel novembre del 2011 spinge l’UdC ad appoggiare il governo tecnico presieduto da Mario Monti, che realizza una politica di estremo rigore sia nella fiscalità che nella spesa pubblica al fine di rispettare gli impegni assunti in sede comunitaria dal governo precedente e di evitare la fuoriuscita dall’euro. Nelle cronache politiche viene talvolta definito "ciampista", per la sintonia con gli appelli al dialogo tra le parti politiche lanciati dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Durante gli Anni '80 diventa il braccio destro di Arnaldo Forlani. Nel corso della sua lunga carriera politica è stato Presidente della Camera dei deputati nella XIV Legislatura. Nelle elezioni politiche del 1994 il Ccd entra nella coalizione di centro destra, guidata da Forza Italia e dal suo leader Silvio Berlusconi. L’UdC entra così a far parte della “strana maggioranza”, come definita dallo stesso Monti, composta da PdL, PD, UdC e FLI. Nel febbraio del 2014 ha guidato una delegazione di parlamentari come presidente della commissione in visita in India per verificare le condizioni dei due marò italiani trattenuti per la controversia tra Italia e India relativa all’uccisione di due pescatori indiani del Kerala. Nel corso della sua lunga carriera politica è stato Presidente della Camera dei deputati nella XIV Legislatura. L’ex presidente della Camera, Pierferdinando Casini, è in visita a Caracas, dove ha incontrato il presidente dell'Assemblea nazionale venezuelana, e … Roma, 12 dic. La compagna lo segue nelle cerimonie ufficiali in Quirinale ed è ad applaudirlo alla Camera dopo il suo discorso d'insediamento. La Sua integrità mi ha resa orgogliosa di essere...   Leggi di più, “Lasciare accadere un male che si puó impedire vuol dire praticamente commetterlo” Caro dottor Augias, la forza e la concretezza della Sua integrità...   Leggi di più, Complimenti per lei e i suoi collaboratori, per tutto quello che fate. Le città interessate, Elezioni comunali 2019: quando e dove si vota? "Io dico una cosa semplicissima. dr. Floris, mi è sempre più difficile seguire il suo programma ormai appaltato alla redazione del Fatto quotidiano. Dirigente della Democrazia cristiana (1987), fondò il Centro cristiano democratico (CCD), che nel 2002 dette vita, con altre formazioni centriste, all'Unione dei democratici cristiani e democratici di centro (UDC), di cui è stato il leader, partito che ha posto in primo piano il sostegno alla famiglia. Dalla loro unione nacque l’Unione di Centro. Eletto per la prima volta nel 1994 al Parlamento Europeo è stato riconfermato nel 1999, iscrivendosi al gruppo del Partito Popolare Europeo. Giovanissimo comincia la sua attività politica nella Democrazia Cristiana. (askanews) - "Chi parla di crisi, chi minaccia la crisi è scollegato dalla vita reale del paese, io non trovo il tempo per discutere di cose così surreali. Microfono Casini e i momenti di tensione al Senato «Questa è una cosa incivile, che venga levato il microfono. A ottobre del 2013 si consuma la rottura dell’alleanza politica tra UdC e Scelta Civica di Monti, alleanza che sin dai primi giorni successivi alle elezioni aveva mostrato incrinature e difficoltà. Pier Ferdinando Casini è di nuovo innamorato. Il 21 settembre 2012 è rieletto, all’unanimità, Presidente dell’Internazionale Democratica Cristiana. Nato a Bologna il 3 dicembre 1955, Pier Ferdinando Casini dopo aver ottenuto la laurea in Giurisprudenza, inizia la sua carriera nel mondo del lavoro. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature. È insopportabile vedere e sentire...   Leggi di più, Giorgia Meloni non si può sentire! Eletto per la prima volta nel 1994 al Parlamento Europeo è stato riconfermato nel 1999, iscrivendosi al gruppo del Partito Popolare Europeo. L'evento darà il via alla rivoluzione che porterà alla Guerra di Indipendenza e alla successiva costituzione degli Stati Uniti d'America. Coronavirus: questa è la terza guerra mondiale che la nostra generazione è impegnata a vivere, destinata a cambiare le nostre abitudini più dell'11 settembre. Nella XVII legislatura è stato Presidente della Commissione d'inchiesta sulle banche. La compagna lo seguiva nelle cerimonie ufficiali in Quirinale ed è stata lì ad applaudirlo alla Camera dopo il suo discorso d’insediamento. Viene eletto quale capolista nella Regione Basilicata e Campania, optando per quest’ultima. Il 1º luglio 2016 Casini annuncia di non aver rinnovato la tessera dell’UdC, cessando quindi di farne parte. Heinrich Himmler ordina che anche gli zingari vengano condotti nei campi di concentramento nazisti. Questo il mio intervento di … Nell'ottobre del 2000 è stato eletto Vice Presidente della Internazionale Democratici Cristiani (IDC). I due sono stati fotografati il 6 settembre del 2017 dal settimanale “Chi” a bordo dello yacht dell’amico petroliere Ugo Brachetti Peretti. CASINI SI RITIRI A VITA PRIVATA Dopo la condanna in Appello per Cuffaro a 7 anni con l’aggravante di aver favorito la mafia, Casini sia conseguente e si ritiri a vita privata. La maggioranza e l'opposizione sono chiamate a rendere più forte la Repubblica italiana nata da una lotta di liberazione di cui ormai oggi tutti riconoscono il valore fondante della nostra democrazia e della nostra libertà. © Copyright 2020, All Rights Reserved  |  Powered by, Pier Ferdinando Casini: storia, carriera politica e vita privata del leader centrista, L’appoggio al Governo Letta e la Commissione Esteri del Senato, Il sostegno al governo Gentiloni e l’abbandono dell’UdC, La commissione banche e l’elezione con il centro-sinistra, Covid, Zampa: “per Arcuri è tutto pronto, ma allenteremo le misure sotto i 10mila contagi”, Firenze: corpi fatti a pezzi e abbandonati in campagna, trovata una quarta valigia, Covid, l’appello di Salvini in Senato “non rubate Natale a bambini”, Lucca, donna muore prima del parto: grave la neonata, Gf Vip: Alfonso Signorini annuncia l’arrivo di altri 4 vipponi all’interno della casa, Covid in Veneto, 3.817 nuovi casi e 77 decessi nelle ultime 24 ore, Maradona, il fratello Hugo querela i media “per ingiurie”, Merendine con un ripieno “molto particolare” per i detenuti del carcere di San Severo, Covid, Oms: “Mantenere le mascherine anche in casa con i familiari a Natale, Covid, a inizio gennaio parte la campagna di vaccinazione in Italia: ipotesi obbligo per sanitari di ospedali pubblici, Il 3 novembre del 1931 nasce Monica Vitti, uno dei grandi volti del cinema italiano, Beato Urbano V: biografia, pontificato e morte del 200esimo Papa della Chiesa cattolica, Chi è Giorgio Chinaglia? Dal febbraio 1997 fa parte della Commissione parlamentare per le riforme costituzionali e dal luglio 1998 della III Commissione permanente Esteri. Nell’ottobre del 2000 è stato eletto Vice Presidente della Internazionale Democratici Cristiani (IDC). Sono convinto che in panchina ci rimarrà poco perché l’Italia di una persona seria, per bene e capace come lui ha bisogno. Dopo la separazione consensuale dalla Lubich, avvenuta nel 1998, e il successivo divorzio, Casini intraprese una nuova relazione sentimentale con Azzurra Caltagirone, figlia del noto imprenditore ed editore romano Francesco Gaetano Caltagirone. La cosa ha suscitato chiacchiericci soprattutto perchè tra i due ci sono vent'anni di differenza. Gli alti e bassi all'interno della coalizione di centro-destra porteranno Casini, all'inizio di dicembre del 2006, a pensare di lasciare con l'Udc la Casa delle Libertà. Per Pier Ferdinando Casini, ex presidente della Camera dei Deputati e oggi leader di Area Popolare, era il secondo matrimonio: dal primo, con Roberta Lubich nei primi anni Ottanta, nacquero Maria Carolina e Benedetta, la separazione consensuale arrivò nel 1998. Augias, desidero ringraziarLa per il Suo gesto, che mostra coraggio e rigore morale. ACCEDI / REGISTRATI. Separato, con due figlie, è infatti legato sentimentalmente ad Azzurra, figlia dell'imprenditore ed editore romano Franco Caltagirone. Nel 1982 ha sposato Roberta Lubich. ©2001 - 2020 Anicaflash S.r.l. Pier Ferdinando Casini, nata a Bologna il 3 dicembre del 1955, è un politico italiano. Pubblicità, Conduttore radiotelevisivo, personaggio tv e cantante, Imprenditore statunitense, fondatore di Microsoft, Chitarrista olandese naturalizzato statunitense, Sassofonista, compositore e cantautore italiano, Scrittore, attore, regista, fumettista, blogger e attivista italiano. Fra gli altri provvedimenti adottati dalla Commissione sotto la sua presidenza vi è la ratifica della Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne e quella domestica. Gli alti e bassi all’interno della coalizione di centro-destra porteranno Casini, all’inizio di dicembre del 2006, a pensare di lasciare con l’Udc la Casa delle Libertà. Le elezioni europee e amministrative del giugno 2009 sono soddisfacenti per l’Unione di Centro, che registra da allora un significativo incremento di voti fino alle amministrative del maggio 2012, quando si conclude l’esperienza politica del Terzo Polo di cui l’UdC era la parte maggioritaria. Il settimanale Chi pubblica in esclusiva nel numero in edicola da mercoledì 6 settembre le immagini con la fidanzata.Casini … Nell’agosto 2007 viene coinvolto in un’inchiesta del settimanale l’Espresso, nella quale si dimostra come egli abbia acquistato, insieme all’ex moglie, un intero palazzo in una prestigiosissima zona di Roma, intestando gli appartamenti alla stessa ex moglie, all’ex suocera e alle due prime figlie “a prezzi di saldo”.