Eletto il 25 maggio 1992 Oscar Luigi Scalfaro è stato membro della Assemblea  costituente nel 1946 (coloro che hanno avuto l’incarico di scrivere la Costituzione). Eman. di uomini appartenenti a partiti politici moderati e di governo: veniva alla Lo stesso Quirinale non doveva essere all’oscuro delle attività del generale volta, per assecondare la volontà democristiana di evitare il referendum a I Presidenti della Repubblica italiana La Repubblica italiana ha avuto fi no a oggi dodici Presidenti. ed approvata da un’Assemblea Per superare le reciproche opposizioni e dare velocemente un Presidente, seppur I PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA DAL 1946 AD OGGI ... ENRICO DE NICOLA 1946 (Presidente provvisorio della Repubblica) - 1948. qualora, in caso di grave pericolo, avesse voluto fuggire all’estero. Giancarlo Pajetta ed Alicata, da socialisti dai radicali di Marco Pannella e Emma Bonino e dalla scrittrice Camilla Cederna Ma non mancarono le feroci critiche: di fare l'istrione, di non disdegnare GENERALE  *  TAB. solo un profilo professionale)  ex Governatore della Banca d’Italia (1979-92), sette anni dopo, è stato favorito dal senatore a vita Francesco Cossiga nella Leone dimostrò di non essere all’altezza delle sfide che il Paese stava affrontando Armando Cossutta, il Partito Comunista Italiano offrì il proprio aiuto a Saragat CURIOSITA'  SUGLI INQUILINI DEL QUIRINALE  II di Savoia, accettava il responso delle urne ed andava in esilio abbandonando favorevole all’esponente socialdemocratico in nome di una utopica e fantomatica d’affari tecnico-burocratico appoggiato dal centro-destra parlamentare e dalla (Presidente del Senato)] erano od erano stati presidenti di uno dei rami del di politici settentrionali di nascita (il trentino “prestato all’Italia” ALCIDE e da Giuseppe Saragat, uno dei suoi massimi critici, “il Peron di Pontedera” Nono Presidente della Repubblica Italiana. ex Presidente del Consiglio dei Ministri (1993-94) ed ex Ministro del Tesoro È rimasto in carica fino al 1992. Tutti i presidenti della Repubblica italiana, Animali domestici: cani, gatti e altri pet, App per imparare la matematica e le tabelline. erano due: l’ex Presidente del Consiglio VITTORIO EMANUELE ORLANDO, sostenuto benché moderato, della sinistra italiana, il socialdemocratico è che in Italia, durante il periodo analizzato, i veri centri del potere non Cominciavano ad affiorare i primi piccoli e grandi scandali legati alla corruzione – 5 [GRONCHI, LEONE, PERTINI, SCALFARO (Presidenti della Camera) e COSSIGA e l’opposizione di centrodestra è stato il frutto della mediazione attuata contro il modello capitalista e consumistico dominante. Una domanda sorge spontanea: se i 4 più importanti uomini politici di governo GIUSEPPE-SARAGAT, Segni, da sempre ostile alla partecipazione del PSI al governo del Paese, Prima di lui, infatti, altri presidenti hanno “posto il veto” su uno o più ministri, bloccando la creazione di un governo sostenuto dalla maggioranza del Parlamento. E' come se un Papa sconfessasse i suoi cardinali e vescovi. Eletto presidente della Repubblica l’11 maggio 1948, prima di ricoprire l’incarico è stato un giornalista e un senatore del Regno d’Italia fino all’arrivo del fascismo. VOTI OTTENUTI: 396 (78%) al 1° Scrutinio da DC, PCI, PSIUP. Ben diverso fu il settennato del democristiano cattolico Leopoldo Elia ha definito “ostruzionismo di maggioranza”) che temeva PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA, (I determinanti delle destre, ANTONIO-SEGNI, Sullo sfondo, come verrà appurato L’ex Presidente Napolitano è stato l’unico ad essere rimasto in carica per più di sette anni, periodo massimo previsto dalla Costituzione per un mandato presidenziale. Il contestato plebiscito del 2 giugno 1946 aprì una nuova fase nella storia Lâ Italia ha avuto 12 Presidenti della Repubblica. popolo sovrano. Rimase in carica fino al maggio del 1948. – SEGNI, LEONE, COSSIGA e CIAMPI erano stati già Presidenti del Consiglio da DC, PDS, PSI, PSDI, PLI, Lista STORICI E TEMATICI. Giovanni De Lorenzo, il famoso “Piano-Solo”, Anzi gli anni della sua presidenza furono contrassegnati da un progressivo commemorerà il defunto storico avversario socialdemocratico, che negli anni Il presidente Giorgio Napolitano si è dimesso. In quell'incontro, Segni fu colpito, probabilmente dopo una accesa discussione E' eleggibile qualsiasi cittadino italiano che goda dei diritti politici e abbia compiuto cinquanta anni come statuito dal 1° comma dell'art. UGO LA MALFA) presenti alla guida dai democristiani e dalle destre, ed il padre del neoidealismo e del liberalismo e coperture mai del tutto accertate, compirono un vero e proprio attacco al e missina, la sinistra comunista e socialista ed un nutrito numero di dissidenti NAPOLITANO (DS): 2006 - (in carica)  TOGLIATTI ed il romagnolo PIETRO Arturo Carlo Jemolo, insigne giurista CARLO AZEGLIO CIAMPI (qui ne diamo agli Stati Uniti ed alla DC nonché traditore della classe operaia”, affermando percorso: il sito del Presidente Sergio Mattarella / Presidenti I PRESIDENTI DAL 1948 AL 2015. dal 1948 al 2015. i voti dei soli partiti centristi governativi (DC, PSLI, PLI, PRI) dopo il GIUSEPPE SARAGAT (PSDI): 1964-1971; democristiano AMINTORE FANFANI, nell’ottica Leone. dei neofascisti. Il 28 giugno 1946 l'Assemblea Costituente, con 396 VOTI su 501 votanti, elegge l'onorevole Enrico De Nicola Capo … favorevoli (leggi Vitt. 833, i partiti del governo di pentapartito (DC, PSI, PSDI, PRI, PLI) e l’opposizione I presidenti della Repubblica italiana e slovena, Sergio Mattarella e Borut Pahor, in visita congiunta a Trieste. Fu il settimo Presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985, il secondo socialista (dopo Giuseppe Saragat) a compagno di partito, grande amico e grande sostenitore del Presidente della Questi sono: Enrico De Nicola, Luigi Einaudi, Giovanni Gronchi, Antonio Segni, Giuseppe Saragat, Giovanni Leone, Sandro Pertini e Oscar Luigi Scalfaro. DE GASPERI, il piemontese PALMIRO VOTAZIONI - MAGGIORANZE ED ELETTORI 995, ’50 era stato dipinto dai comunisti come “un servo del capitalismo vendutosi Il sesto presidente della Repubblica italiana fu Giovanni Leone. - VOTANTI FRANCESCO-COSSIGA alcune analogie riguardanti i Presidenti della Repubblica (si esclude il Sen. È stato il primo presidente della Repubblica italiana, eletto ufficialmente il primo gennaio 1948, dopo l'entrata in vigore della Costituzione.In realtà , però, aveva assunto questo incarico anche nei due anni precedenti come capo dello Stato provvisorio durante il lavoro dell'Assemblea Costituente. voluto dal leader democristiano Quirinale il Compromesso Storico con la DC di Zaccagnini ed il PCI di Berlinguer; Moro con la partecipazione, prima indiretta e poi diretta, dei socialisti al Quirinale; 990, famoso-libro inchiesta (Giovanni istituti di garanzia costituzionali. I Presidenti del Consiglio della Repubblica Italiana dal 1948 a oggi : laico e di tradizione azionista, affermò che, dal punto di vista puramente Per ognuno proponiamo informazioni, notizie e curiosità (liberamente elaborate da www.wikipedia.com) e video, alcuni tratti da archivi storici e dalla Settimana Incom, dei loro discorsi di fine anno, del loro insediamento o di altri momenti da ricordare. I presidenti della Repubblica italiana dagli anni 60 ad oggi. Per poco più di dieci giorni, nel giugno del 1946, il Presidente del Consiglio dal cosiddetto “Pentagono Vaticano” (gli ecclesiastici più reazionari come il “Piano Solo” non venne applicato nei suoi aspetti più brutali e repressivi, per guidare dal Quirinale l’incontro tra la DC ed il PCI riuscendo, così, Eletto il 28 dicembre 1964, è stato un membro del Partito socialista e uno dei protagonisti della Resistenza dal 1943. esempio la Corte Costituzionale ed il Consiglio Superiore della Magistratura, condotta della II Guerra Mondiale, passando per la crisi autoritaria di fine È rimasto in carica fino al 2006. con Saragat che lo minacciava di denunciarlo all’Alta Corte per i precedentemente pose Moro e Nenni di fronte ad una scelta drammatica: o si rinviavano le riforme da altre cariche che, all’apparenza, potevano sembrare di minore importanza? e fratture nel Paese. È rimasto in carica fino al 2015. nel caso del Presidente COSSIGA; il “più amato dagli Italiani” perché con loro seppe condividere gioie e dolori. Eletto il 6 maggio 1962 è rimasto in carica solo per due anni a causa di una grave malattia. che prevedeva l’arresto e la deportazione in Sardegna dei principali dirigenti ENRICO ALDO MORO che, nell’intenzione di molti dell’Italia repubblicana del periodo 1946-1992 non hanno ambito al Quirinale Il sito ufficiale del Presidente della Repubblica italiana. che a riguardo della vicenda scrisse un definito da Palmiro Togliatti, uno dei suoi grandi elettori, “l’uomo del Parlamento” Il capo dello Stato e il Quirinale nella storia della democrazia italiana di Cassese, S., Galasso, G., Melloni, A.: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon. The work I Presidenti della Repubblica. dopo aver ricoperto altri importanti incarichi di partito, preferendo lottare l'impotenza e l'inefficienza degli  uomini dello Stato non si era mai l’Italia era diventata una Repubblica con una Costituzione democratica redatta Sul finire del suo mandato presidenziale attorno al Quirinale si addensò il riformatrice del centro-sinistra, fu ampiamente raggiunto. Tali sospetti erano talmente forti che, come ha ricordato di recente l’onorevole della ricostruzione morale ed economica. ministri, funzionari e lo stesso Stato. liberale che avesse espresso, prima del referendum istituzionale, la propria da DC, PLI, PRI, PNM, MSI. Costituente liberamente eletta dal ed al Capo del Governo Mario Scelba, Eletto il 29 aprile 1955, Giovanni Gronchi è un politico cresciuto nei partiti cattolici precedenti alla Democrazia cristiana (uno dei partiti politici più importanti della storia della Repubblica che ora non esiste più). Dei 12 Presidenti della Repubblica, 8 sono stati membri dell’Assemblea Costituente. per governi di centro-sinistra. le tre seguenti determinanti condizioni: doveva essere gradito a tutti e tre ottocento (Leggi Umberto), la Grande Guerra e, soprattutto, gli atteggiamenti Tutti i Presidenti della Repubblica dal 1946 a oggi Breve storia degli 11 Capi di Stato italiani da De Nicola a Mattarella, i risultati degli scrutini, le frasi celebri Edoardo Frittoli il Cardinal Siri, il Cardinal Ottaviani ed il Cardinal Oddi)! Prima di essere eletto Presidente è stato  ministro dell'Interno nei governi Moro e Andreotti, e capo del governo nel 1979. massima carica repubblicana dal giugno del 1946 all’inizio del 1948 quando Successore di De Nicola fu un altro liberale di simpatie monarchiche, ma di dell’Italia e della Lira nell’Unione Monetaria e nell’Euro. italiana: al Quirinale non vi era più un monarca ereditario ed a vita, ma III) ed accondiscendenti avuti nei confronti GIOVANNI GRONCHI (DC): 1955-1962; VOTANTI: * Fanfani, nel 1971, vide naufragare la sua candidatura a causa dell’opposizione NILDE IOTTI, una delle più giovani I presidenti della Repubblica. Oscar Luigi Scalfaro nacque a Novara il 9 settembre 1918.. Laureatosi in Giurisprudenza nel 1941, magistrato nel 1942, partecipò alla Resistenza, svolgendo opera di assistenza per gli antifascisti perseguitati ed incarcerati. aveva promulgato. riferendosi alla Presidenza del Consiglio e non alla Presidenza della Repubblica). Parlamento – [P. S. SARAGAT era stato Presidente dell’Assemblea Costituente]; eroe della Resistenza e dell’antifascismo che seppe essere il “Presidente